Quotidiano del Lavoro – Il Sole 24 Ore, 26 marzo 2021 – Marco Tesoro

Ai fini dell’applicazione dell’articolo 2112 del Codice civile, all’atto traslativo il ramo d’azienda deve conservare la capacità di svolgere, con i propri mezzi, la funzione cui era finalizzato presso il cedente e come tale deve essere identificato dai contraenti.
Questi, in sintesi, i principi enunciati dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 7364/2021.
Leggi la versione integrale dell’articolo pubblicata su Quotidiano del Lavoro – Il Sole 24 Ore