Quotidiano del Lavoro – Il Sole 24 Ore, 12 maggio 2021 – Marco Tesoro

Il criterio di scelta dei carichi di famiglia va interpretato in via elastica – e onera il datore a valutare tutte le situazioni di fatto rilevanti – in quanto la ratio è di avere riguardo alla situazione economica effettiva dei singoli lavoratori in esubero, al fine di individuare quelli meno deboli socialmente.
Questi, in sintesi, i principi espressi dalla Corte di cassazione con la sentenza 10996 del 26 aprile 2021
Leggi la versione integrale dell’articolo pubblicata su Quotidiano del Lavoro – Il Sole 24 Ore